OBIETTIVI FORMATIVI

In un contesto di fragilità e complessità sanitaria e sociale, la continuità assistenziale può essere perseguita solo con l’adeguato supporto tecnico-gestionale e la collaborazione degli operatori dei diversi setting assistenziali. Se manca questo processo di integrazione, si sperimenta un “vuoto” che causa l’aumento dei costi non solo in termini economici (con l’aumento dei tempi di degenza) ma anche umani tanto che l’anziano fragile, oltre ad essere inguaribile, rischia di diventare incurabile.

Lo scopo del corso è sensibilizzare gli operatori sanitari sulla tematica dell’integrazione ospedale-territorio, favorendo la consapevolezza che le figure professionali, sostenute dagli altri operatori del settore, rappresentano concreti nodi della rete di servizi volta al mantenimento della salute della persona. I due mondi, a volte purtroppo distanti tra loro, sono chiamati a interfacciarsi e confrontarsi ognuno con le proprie competenze.

Obiettivo formativo: integrazione tra assistenza territoriale ed ospedaliera

• Acquisizione di competenze tecnico-professionali: Saranno trattati gli aspetti chiave delle funzioni del Distretto Socio-Sanitario e i ruoli degli operatori del territorio e dell’ospedale, con particolare riferimento al delicato momento della dimissione ospedaliera.

• Acquisizione di competenze di processo: Acquisizione Di Competenze Medico-Scientifiche e organizzative

• Acquisizione di competenze di sistema: Principi, Procedure E Strumenti Per Il Governo Clinico Delle Attività Sanitarie

Numero evento: 286315
Crediti: 50
Durata: 34 h
Professioni sanitarie: Tutte